Una settimana in Val Pusteria, cuore delle Dolomiti!


Europa, Italia, Mappamondo / martedì, agosto 14th, 2018

È dai magici boschi pusteresi che sto scrivendo! Mi sento rinvigorita e rilassata ogni volta che metto piede qui. C’è da dire che, se di solito i bambini hanno ricordi d’infanzia al mare, io ce li ho in montagna! Venti anni di trekking hanno fatto di me un’amante di questi luoghi incredibili.

Non voglio parlare della tristezza provata nel vedere l’inciviltà di molte persone che non rispettano ciò che la montagna offre. Ormai “andare in montagna” è diventata un’altra moda ed è per questo che in giro si vedono milioni di foto del Lago di Braies, luogo che prima aveva molti più alberi che macchine.

Tralasciando questo accento negativo, vorrei iniziare a scrivere per te un resoconto della mia settimana di trekking in questo posto da favola! Aggiornerò l’articolo day by day (oppure ogni due giorni, dipende dagli impegni!) e alla fine conoscerai 7 percorsi per escursioni in Val Pusteria!

Iniziamo!


Day #1

Luogo: Prati di Croda Rossa

Dislivello: 300 m

Tempo a/r: circa 3 ore e mezza

Partenza: parcheggio Passo Monte Croce

Segnavia: 18/19, rosso e bianco

Difficoltà: 🌲🌲- – –

Dal parcheggio, si prosegue verso sinistra fino a raggiungere l’inizio del sentiero n°18. Si prosegue lungo questo percorso totalmente immersi nei boschi! Il paesaggio è mozzafiato! Lievi salite si alternano a tratti pianeggianti e si passa anche in una radura piena di mucche al pascolo.

Ad un certo punto, la strada arriverà a un bivio: è qui che bisogna lasciare il sentiero 18 per proseguire sul percorso n°19. In pochi minuti si raggiungeranno i magnifici Prati di Croda Rossa.

In cima, troverai un rifugio per mangiare, bere, fare pipì e mettere il timbro d’arrivo sul tuo quadernino da escursionista! Ciò che ti consiglio, tuttavia, è di salire con un telo e dei panini per pranzare direttamente sull’erba!


Day #2

Luogo: Valle di San Silvestro

Dislivello: 270 m

Tempo a/r: circa 3 ore

Partenza: parcheggio Valle San Silvestro

Segnavia: 1, rosso e bianco

Difficoltà: 🌲- – – –

Nonostante il meteo desse pioggia (e proprio per questo motivo), abbiamo deciso di fare questo percorso molto semplice e sicuro.

Dal parcheggio, si prosegue sul sentiero n°1 per circa 1 ora e mezza. Seguire il rumore del ruscello e ritrovarsi in mezzo a tantissimi abeti è meraviglioso!

Il percorso non è affatto complesso e, quando gli alberi si fanno meno fitti, compare il rifugio Silvesteralm, una piccola casa in legno aperta solo da giugno a settembre!

La pioggia ci ha costretto a rimanere al chiuso per circa un’ora e sai come abbiamo affrontato la questione? Strudel e fette di torta per tutti! Ottima quella al grano saraceno!


Day #3

Luogo: Monte Piana

Dislivello: ininfluente se si parte dal rifugio

Tempo a/r: circa 3 ore

Partenza: parcheggio Monte Piana

Segnavia: 122/6a (sentiero storico), rosso e bianco

Difficoltà: 🌲🌲- – –

Questo luogo è incredibilmente suggestivo: su queste vette, infatti, è stata combattuta la Prima Guerra Mondiale.

Una volta raggiunto il parcheggio (€2/ora), puoi decidere se salire a piedi (in questo caso, preparati a un dislivello notevole e a circa 2 ore e mezza di cammino in salita costante) oppure salire con la jeep (€16 a/r o €9 solo andata).

Arrivati al rifugio, bisogna seguire il sentiero storico, anche segnato come percorso n°122. Una pendenza iniziale lascerà presto spazio a un’immensa radura piena di trincee di guerra originali.

È possibile scendere all’interno delle trincee e percorrerle per intero: la sensazione che si prova è indescrivibile. Lungo il percorso troverai anche gallerie, grotte e punti strategici totalmente messi in sicurezza e visitabili.

Il percorso n°122 attraversa tutto il versante che ai tempi della guerra era delle truppe italiane. Seguendo il percorso 6a (segnato anche come percorso storico), invece, si arriva sul versante delle truppe austriache sul Monte Piano.

Consiglio fortemente di portare il k-way (che comunque dovrebbe essere sempre nello zaino), un cappello e la crema solare.


Day #4

Luogo: Prato Piazza – Monte Specie

Dislivello: 320 m

Tempo a/r: circa 4 ore

Partenza: parcheggio di Ponticello

Segnavia: 37/34, rosso e bianco

Difficoltà: 🌲🌲🌲 – –

Raggiungi il parcheggio di Ponticello con la macchina e poi prendi la navetta per salire e iniziare il percorso. Per i più coraggiosi, si può salire anche a piedi!

Il parcheggio costa € 4.00 per l’intera giornata. Il costo del biglietto per la corsa singola dell’autobus è di € 3.00.

Una volta lasciato l’autobus, segui il percorso n°37: ti ritroverai nel bel mezzo di Prato Piazza, una distesa d’erba verdissima e abeti svettanti! Questo è il luogo ideale per fare un pic-nic!

Proseguendo, a un bivio segnato da varie indicazioni in legno, svolta a destra verso il percorso n°34: direzione Monte Specie. Qui il terreno è un po’ sdrucciolevole ma ti assicuro che la vista sulla cima è mozzafiato! La tua meta sarà una croce di vetta. Da lì si vedono anche le Tre Cime di Lavaredo!


Day #5

Luogo: Val Campo di Dentro

Dislivello: 220 m

Tempo a/r: circa 3 ore

Partenza: parcheggio Val Campo di Dentro

Segnavia: 105, rosso e bianco

Difficoltà: 🌲🌲- – –

Questo percorso è abbastanza semplice e passa quasi per intero all’interno di un bellissimo bosco. Lascia la macchina al parcheggio e prosegui a piedi verso il Rifugio Tre Scarperi, percorso n°105.

Non è un luogo molto affollato e per questo è molto rilassante. Alla fine del sentiero, troverai ad aspettarti una radura verde immensa dove poter prendere il sole, giocare a frisbee e mangiare qualcosa!


Day #6

Oggi nessun sentiero ci attende, oggi bisogna pensare allo stomaco e a portare a casa qualche delizia altoatesina!

Quest’area è ricchissima di prodotti locali squisiti che meritano di essere assaggiati.

Uno tra questi è sicuramente lo speck, un salume affumicato e molto saporito, orgoglio dell’Alto Adige. Puoi comprarlo in varie forme:

  • tagliato a fette sottili
  • a pezzi grandi sottovuoto da tagliare quando serve
  • a pezzettini piccoli imbustati da usare per cucinare
  • tritato finemente e messo sottovuoto, pronto per essere spalmato sul pane (è davvero una goduria!)

Io, dopo 20 anni di esperienza montanara, mi affido a Nocker: qualità eccellente e un gusto davvero unico. L’azienda Nocker produce anche altri salumi ottimi tipici di questa regione e perfetti per preparare taglieri da aperitivo.

Un altro prodotto davvero buono è il formaggio, in modo particolare la Stanga. Questo è un formaggio a pasta semi-dura con un sapore deciso e intenso. Non ti dico quanto è buono fuso su un piatto di uova e speck!

Un ultimo prodotto salato che mi sento di consigliare sono gli Schlutzkrapfen, un tipo di pasta ripiena a forma di mezzaluna. Di solito sono conditi con burro e salvia ma il ripieno varia molto: ricotta e spinaci, speck, ricotta e erbette, rapa rossa e molto altro!

Sono venduti in confezioni simili a quelle dei ravioli che trovi nel banco frigo dei supermercati. Per l’acquisto, mi affido a Mondolatte (idem per la Stanga)!

Per concludere in bellezza questo piccolo tour gastronomico, devo necessariamente consigliarti due tipi di dolce: la Torta al grano saraceno e lo Strudel di mele. Il secondo sarà conosciuto quasi da tutti ma il primo, probabilmente, no. Si tratta di una torta abbastanza alta realizzata con un impasto di grano saraceno che la rende di colore scuro; nel mezzo, inoltre, viene spalmata una confettura di mirtilli.

(Photo credit Day#6: Google immagini)

Adesso che ti ho fatto venire un po’ di fame, è ora di dirti che puoi fare un bel picnic ristoratore nei boschi di San Candido. Lascia la macchina in uno dei parcheggi vicino al Monte Baranci e cammina verso il parco giochi Burg. Troverai tavoli, sedie e gazebo per passare qualche ore di totale relax sotto gli alberi.


La Val Pusteria è un luogo magico che ormai fa parte della mia vita a pieno titolo. Ero così piccola la prima volta che ho calpestato quei prati e quelle rocce!

Ho tantissimi ricordi legati a questi territori e piano, piano ti racconterò tutto. Ho intenzione di scrivere molto altro su escursioni, gite nei dintorni, cibi da provare ed equipaggiamento necessario per la montagna!

Per qualsiasi dubbio o domanda o richiesta, scrivici una e-mail a kmacolazione@gmail.com 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *