Un giorno a Daegu in Corea del Sud


Asia, Corea del Sud, Mappamondo / martedì, Gennaio 8th, 2019

Daegu (o Taegu) è la quarta città più grande della Corea del Sud, dopo Seul, Busan e Incheon. Si trova in una valle circondata da basse montagne e questo comporta inverni molto freddi ed estati calde. 

Siamo atterrate all’aeroporto di Daegu di mattina presto, prima dell’alba. Abbiamo deciso di passare qualche ora in questa città prima di raggiungere Busan. Dopo aver noleggiato un Wi-Fi portatile, cambiato i soldi e dopo una bella colazione, abbiamo preso un autobus per iniziare la nostra esplorazione!

Cosa fare a Daegu #1: Donghwasa Temple

Situato sul versante sud del monte Palgongsan, il Donghwasa Temple ha una storia lunghissima. Il primo nucleo risale al 493 d.C. e fu opera del monaco Geukdal durante il regno del re Soji. Il nome attuale (anticamente era Yugasa Temple) è di buon auspicio per la fioritura perenne degli alberi di Paulonia. Inoltre, la struttura che vediamo oggi è una ricostruzione del 1732.

L’area dov’è collocato il tempio è abbastanza grande ma passeggiare tra i boschi e scoprire vari punti di interesse è davvero piacevole. Una delle parti più belle è stata ascoltare il rumore delle campanelle di vetro, appese dai fedeli all’esterno del tempio, mosse dal vento.

Consiglio da amiche: se ci andate in autunno/inverno preparatevi a un freddo non indifferente! Il tempio è totalmente immerso nelle montagne e il clima non è per niente tenero.

Cosa fare a Daegu #2: bibimbap da urlo

Finita la visita al tempio, abbiamo preso un autobus per rientrare in città. Siamo scese alla fermata Central Memorial Park, di fronte a un parchetto cittadino davvero carino. Abbiamo subito respirato un’atmosfera positiva, rilassata e affascinante. Daegu ci stava regalando un primo assaggio di una Corea che non ci aspettavamo così incredibilmente accogliente.

Dato il poco preavviso di partenza, non avevamo cercato nessun locale per mangiare; quindi siamo corse ai ripari con TripAdvisor. Avevamo trovato un ristorante carino e ci stavamo incamminando verso la meta indicata. Tuttavia, a 150 metri dalla fine, Chiara nota un posticino adorabile che prometteva bibimbap stupendi. Siamo entrate e ci siamo subito innamorate!

Fate un favore a voi stessi e trovate questo posto per mangiare un bibimbap e un bulgogi davvero ottimi! Purtroppo, scrivendo il nome su Google Maps, non esce niente. Ma non temete: abbiamo le coordinate geografiche!

Vi lasciamo la mappa qui sotto: cercate Hwa Ban Flower Pot Korean Food.

PS: se siete appasionati di cultura asiatica fate caso alle bacchette coreane, molto più piatte di quelle cinesi!

Cosa fare a Daegu #3: Seomun Traditional Market

Questo è il più grande mercato tradizionale di Daegu: conta più di 4000 negozietti e bancarelle! Inoltre è anche uno dei mercati più antichi della Corea del Sud. Il nome “Seomun” si riferisce alla vicinanza del mercato alla Porta Ovest dell’antico castello della città, demolito più di 100 anni fa. 

Qui troverete di tutto: dal cibo ai vestiti, dai quaderni alle cianfrusaglie. Fate un giro tra i banchi di verdura o di pesce essiccato, storcete il naso per gli odori strani e rubate qualche foto senza farvi beccare (le signore coreane non sono proprio tenere)!

Ecco come spendere qualche ora a Daegu!

Poco dopo aver visitato il mercato, abbiamo preso un treno per raggiungere Busan. Abbiamo tante cose da raccontare su questa città di mare che ci ha stregato: templi, strade luminose, spiagge tra grattacieli e villaggi colorati! 

Pronti per il prossimo articolo?

4 Replies to “Un giorno a Daegu in Corea del Sud”

    1. Grazie mille, Eleonora! Iniziare a conoscere la cultura asiatica ci ha aperto davvero un mondo. Piano, piano racconteremo tutto!

  1. Molto interessante! Conosciamo poco della Corea del Sud e, anche se probabilmente farà un po’ ridere, ci siamo incuriositi dopo aver visto un telefilm su Netflix ambientato proprio in Corea del Sud. Vi seguiremo in questi racconti così potremo conoscere questo Paese.

    1. Grazie mille! La Corea del Sud è stata una rivelazione! Ce ne siamo innamorate e speriamo di riuscire a descrivere bene ogni cosa! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *