Taiwan: perchè l’abbiamo scelto


Asia, Mappamondo, Taiwan / giovedì, ottobre 4th, 2018

Quante volte ci siamo sentite chiedere: “Ma ragazze, perché avete scelto proprio Taiwan?!”. È arrivato il momento di svelare il mistero una volta per tutte!

Iniziamo subito con la geolocalizzazione di Taiwan: questa piccola isola è collocata a circa 160 km a est della Cina; anticamente era chiamata Isola di Formosa (isola bella). Nonostante la superficie di 35.883 km² (l’Italia ha una superficie di 301.338 km²), Taiwan ospita una popolazione di oltre 23 milioni e mezzo di abitanti. La particolarità di questa nazione risiede nella sua età: Taiwan, infatti, ha solo 107 anni (motivo per il quale la data viene scritta così: 107/mm/gg)! Per i taiwanesi è molto importante questo dettaglio poiché stabilisce una separazione, quantomeno governativa, dalla Cina.

Chiedendo in giro ad amici e conoscenti o cercando notizie sul web, abbiamo notato che Taiwan è davvero una terra misteriosa per molte persone. Alcuni non sanno che lingua si parla, altri non sanno che tipo di cucina si può trovare, altri ancora non sanno nemmeno dov’è questa piccola isola. Ecco, tra questi gruppi di persone c’eravamo anche noi!

Parliamoci chiaro, viaggiare a volte è anche un passaparola: questo posto è incredibile! devi andare assolutamente lì! mi raccomando assaggia questo! fai attenzione a questa o quella regola. Però può capitare che alcune zone del mondo siano pressoché inesplorate e noi abbiamo scelto proprio una di queste zone!

Perché abbiamo scelto proprio l’isola di Formosa?

Tutto iniziò con l’idea di Chiara di partecipare al programma Erasmus Overseas (ossia non in Europa ma nel mondo). Le sue scelte erano: Corea del Sud, Taiwan o Canada. Dopo un’attenta valutazione degli esami che poteva fare e dopo aver compreso le regole nei dormitori studenteschi, ha scelto Taiwan.

Per quanto riguarda Giulia, invece, la situazione è un po’ più ingarbugliata. Durante il mese di Giugno, le due metà di questo blog si trovavano entrambe in Germania mentre Chiara frequentava l’università a Trier. Il caso ha voluto (era davvero il caso?) che un simpatico professore taiwanese stesse tenendo un ciclo di lezioni proprio lì. Capito che il signor C. lavorava in un istituto di sviluppo e ricerca a Taiwan, Giulia ha iniziato a inviare e-mail nella speranza di poter svolgere lì un periodo di tirocinio.

E quindi eccoci a Taiwan, da un mese ormai!

Vuoi sapere che ce ne pare fino a questo momento, vero? Proviamo a riassumere in pochi punti queste prime quattro settimane taiwanesi:

  1. La gentilezza è all’ordine del giorno, a volte è addirittura troppa.
  2. La vita è molto economica ma fare la spesa costa più che andare a mangiare al ristorante!
  3. Mangiare è una sorta di mania compulsiva; loro dicono che l’ultimo pasto si fa entro le 19:30 ma chi vogliono prendere in giro?! Li vediamo nei night market a cercare dolcetti, bubble tea e snack!
  4. Il territorio taiwanese è sorprendente: parchi nazionali, zone costiere, metropoli, zone rurali, montagne…è una sorpresa continua!
  5. Lo stinky tofu ti fa desiderare di non avere il naso: puzza, puzza da sentirsi male.
  6. Il cinese è stato eletto da noi lingua impossibile da imparare se non in 10 anni di studio leopardiano. Esistono 5 suoni diversi per ogni parola cinese: in pratica potresti dire uccello pensando di dire ciao.
  7. Taiwan è generalmente un posto molto sicuro.

Stiamo scoprendo tantissime cose interessanti e le vogliamo condividere con te. Ti dobbiamo raccontare tutto: dalle usanze al cibo, dalle tradizioni all’architettura, dai problemi alle unicità!

Seguici qui sul blog, sul nostro profilo Instagram e sulla nostra pagina Facebook!

Mi raccomando, resta con noi: Taiwan ti stupirà!

4 Replies to “Taiwan: perchè l’abbiamo scelto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *